«

»

Lug 17 2013

Stampa Articolo

Uccise moglie per un sogno, condannato a 24 anni

VAUDA – 24 anni di reclusione: è la pena inflitta a Salvatore Scandale, che nella notte del 5 agosto 2011 uccise con un colpo di pistola la moglie, Mariella Gili Vinardi, mentre dormiva nella loro abitazione di Vauda Canavese. L’uomo ha sempre sostenuto di avere ucciso la donna mentre sognava di farlo a causa di un tradimento; una perizia disposta dal Tribunale ha invece dimostrato che Scandale non soffre di alcun disturbo del sonno. La Corte d’Assise di Torino lo ha così condannato.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/alto-canavese/uccise-moglie-per-un-sogno-condannato-a-24-anni/25682