«

»

Gen 09 2018

Stampa Articolo

Maltempo: notte difficile in Canavese

Maltempo notte difficile in CanaveseMaltempo notte difficile in Canavese 1Notte difficile, quella appena trascorsa in Canavese.
Pioggia battente, fulmini e vento forte hanno caratterizzato gran parte delle ultime ore con decine di telefonate di richiesta di aiuto al centralino dei Vigili del fuoco.
A Castellamonte il forte vento ha scoperchiato la sede della Croce Rossa e il vicino stabile Smat. L’acqua è entrata anche all’interno dei locali e per la Croce Rossa è stato necessario trasferire temporaneamente il centralino telefonico.
Numerose le chiamate per cartelli stradali divelti, alberi caduti e tetti parzialmente scoperchiati.
A Quincinetto ha riportato danni anche il capannone dei coscritti.
A Locana e Sparone sono stati attivati i COC, Centri Operativi Comunali.

Il Centro Funzionale Arpa Piemonte conferma il perdurare della fase di maltempo che si esaurirà nella tarda mattinata di domani, martedì 9 gennaio, in pianura e nelle fasce alpine centro- meridionali, mentre continuerà nei rilievi settentrionali.
Sono previste ancora precipitazioni diffuse su tutta la regione di debole o moderata intensità, con valori forti o molto forti a ridosso dei rilievi, anche a carattere di rovescio al confine con la Liguria. La quota neve è attestata intorno ai 1000-1200 metri.
Lo stato di allerta arancione, è in atto in atto nelle zone montane occidentali (Valli Orco, Lanzo, Sangone, Susa, Chisone, Pellice e Po), l’allerta gialla si conferma sulle altre aree alpine e sulle pianure del Torinese, nel Cuneese e nella zona appenninica al confine con la Liguria, Valli Belbo e Bormida per nevicate abbondanti sulle Alpi oltre i 1000-1200 metri di quota e piogge intense, soprattutto sul settore occidentale.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/castellamonte/maltempo-notte-difficile-in-canavese/40667