«

»

Mag 11 2017

Stampa Articolo

Illecite esenzioni dal ticket sanitario

Illecite esenzioni dal ticket sanitarioBIELLA – Il Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie, sulla base di informazioni fornite dal Dipartimento del Ministero dell’Economia e delle Finanze ed incrociando i dati con le banche dati in uso al Corpo, ha sviluppato un’analisi di rischio in materia di indebita esenzione dal pagamento del ticket sanitario per ragioni di reddito.
Sul territorio provinciale sono state approfondite le posizioni di 30 soggetti che hanno presentato richiesta di accesso al beneficio per gli anni 2011, 2012 e 2013, dichiaratisi prevalentemente appartenenti alla classe di esenzione E02 (soggetti titolari o a carico di altro soggetto titolare) della condizione di disoccupazione con reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro, incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico).
L’opportuno approfondimento operativo ha portato alla luce casi di persone che con false autocertificazioni dichiaravano di aver diritto all’esenzione pur avendo un reddito superiore alla soglia minima o, peggio ancora, certificavano false attestazioni di disoccupazione per usufruire di esenzioni dal ticket per prestazioni sanitarie ed esami strumentali talvolta molto costosi.
In totale sono stati ben 26 i soggetti, sia italiani che stranieri, che risultano aver ottenuto in modo illecito un vantaggio economico complessivamente pari ad Euro 18.053,11.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cronaca/illecite-esenzioni-dal-ticket-sanitario/37619