«

»

Ott 16 2020

Stampa Articolo

“In Piemonte meno tamponi del necessario per un problema di forniture”

In Piemonte meno tamponi del necessario per un problema di fornitureÈ un problema di forniture quello che costringerebbe il Piemonte ad effettuare meno tamponi. Lo sostiene il virologo Giovanni Di Perri, direttore della struttura malattie infettive dell’ospedale Amedeo di Savoia a Torino. Di Perri è anche componente della task force regionale anti Coronavirus. “Dai nuovi centri di Novara e di La Loggia – ha spiegato – ci si aspettano almeno mille test al giorno. Ma in questo momento non riescono a effettuarli. Mi auguro – ha aggiunto Di Perri – che in pochi giorni la cosa possa essere superata perché oggi come oggi il Piemonte deve raddoppiare il numero dei tamponi. Ieri ne ha fatti seimila: devono essere dodicimila”.
Intanto il Presidente Cirio ha comunicato che per garantire la sicurezza del territorio, la Regione Piemonte con la Protezione civile allestirà punti di accesso e controlli rapidi a tutti i valichi di confine con la Francia, dove i contagi sono alti. Cirio ha ricordato come gli aeroporti di Torino e di Roma sono stati i primi in Italia ad allestire la possibilità di fare controlli con i Covid test point.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cronaca/in-piemonte-meno-tamponi-del-necessario-per-un-problema-di-forniture/54339