«

»

Giu 06 2020

Stampa Articolo

Operazione Drosso della Polizia Stradale di Torino

Operazione Drosso della Polizia Stradale di TorinoNella mattinata di giovedì gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale “Piemonte e Valle d’Aosta” di Torino, hanno eseguito 12 misure cautelari a carico di cittadini nordafricani, romeni e italiani dediti alla ricettazione e al riciclaggio di autovetture di alta e media gamma (FIAT, AUDI, MERCEDES, BMW e JEEP).
Le vetture rubate venivano smontate a pezzi da alcuni autodemolitori dell’hinterland torinese che poi li cedevano a carrozzieri maghrebini che tramite appositi autocarri e container li inviavano illegalmente in Marocco alimentando in quel paese il mercato nero dei pezzi di ricambio.
I veicoli rubati venivano smontati presso una demolizione di Torino gestita da un italiano di anni 52, residente a Leinì, già arrestato in passato dagli stessi inquirenti per fatti analoghi, quando all’epoca le vetture rubate e smontate venivano inviate a pezzi in Grecia.
Durante la perquisizione eseguita presso l’autodemolizione venivano rinvenute e sequestrate parti di altri sei veicoli risultati provento di furti commessi alla fine del mese di maggio.
L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal Gip del Tribunale di Torino, relativamente, in totale, a 16 capi di imputazioni riguardanti la ricettazione di 32 autovetture, del valore commerciale di circa 400.000 euro.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cronaca/operazione-drosso-della-polizia-stradale-di-torino/52792