«

»

Apr 06 2013

Stampa Articolo

Pentito Varacalli condannato a 6 anni

Sei anni di reclusione: è la pena inflitta al pentito di ‘ndrangheta Rocco Varacalli, 42 anni, attualmente detenuto in Piemonte, accusato di associazione per delinquere, furti e rapine commesse in vari centri del Cagliaritano, oltre che di abuso sessuale su una minore. La sentenza è stata emessa dal Gup del Tribunale di Cagliari, Giuseppe Pintori, al termine del processo con rito abbreviato che vedeva il collaboratore di giustizia imputato di 25 reati.
Rocco Varacalli è il pentito che con le sue rivelazioni ha consentito di fare luce sulla presenza della ‘ndrangheta nel nord ovest. A lui Federico Monga, giornalista e vicedirettore del Mattino, ha recentemente dedicato un libro intervista dal titolo “Sono un uomo morto”. «So bene che posso essere ucciso da un momento all’altro. La ‘ndrangheta non perdona. Ma questa e’ la strada che ho scelto» dice nel libro Rocco Varacalli. Un modo per ripercorrere la sua vicenda personale, che inizia dalla Calabria dove Varacalli è nato, e si sviluppa a Torino dove la mamma lo ha mandato per allontanarlo dalla malavita calabrese. Ma è proprio a Torino che inizia la sua vita di ‘ndranghetista.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cronaca/pentito-varacalli-condannato-a-6-anni/21728