«

»

Mar 13 2019

Stampa Articolo

Stato di massima pericolosità per incendi boschivi

Stato di massima pericolosità per incendi boschiviTORINO – Torna l’emergenza incendi in Piemonte. Complici le condizioni atmosferiche che hanno visto il territorio piemontese colpito da una serie di roghi, particolarmente attivi nel torinese.
Il Sistema antincendi boschivi della Regione Piemonte (volontari Aib e Vigili del fuoco) si è attivato con interventi a San Carlo Canavese, Val della Torre, Bollengo, Bairo e Givoletto, nel Torinese; Viarigi nell’Astigiano; Paesana e Bagnolo Piemonte nel Cuneese; Cremolino nell’Alessandrino; Mottalciata in provincia di Biella.
Da lunedì continua a essere attivo il fronte di Givoletto e Val della Torre. Ieri hanno operato due elicotteri regionali e uno del Centro operativo aereo unificato (COAU). I sindaci dei due Comuni hanno aperto i rispettivi Centri operativi comunali (Coc). Per facilitare gli interventi di spegnimento è stata chiesta l’interruzione della linea elettrica ad alta tensione, pur assicurando la fornitura di energia nella zona.
L’assessore alla Protezione civile, Alberto Valmaggia, ha effettuato un sopralluogo a Val della Torre e Givoletto, potendo costatare i danni provocati: “La mancanza di pioggia e il vento sono condizioni ideali per lo sprigionarsi di roghi. La Regione Piemonte ha pertanto ritenuto opportuno dichiarare lo stato di massima pericolosità per rischio incendi su tutto il territorio. Fondamentale anche l’attività di prevenzione da parte dei cittadini, sia evitando comportamenti pericolosi, sia segnalando i principi di incendio al numero unico 112”.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cronaca/stato-di-massima-pericolosita-per-incendi-boschivi/47115