«

»

Ott 12 2019

Stampa Articolo

Estorsione: promettevano di recuperare dei soldi ma poi minacciavano i clienti

Vittime due volte promettevano di recuperare dei soldi ma poi minacciavano i clientiTORINO – I carabinieri della Stazione San Salvario hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere e dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, emesse dal tribunale di Torino, per estorsione e tentata estorsione bei confronti di tre italiani, di 33, 34 e 36 anni, di Torino. Le indagini hanno permesso di documentare cinque tentate estorsioni e due consumate mediante violenze fisiche e minacce di morte con l’uso di una pistola.
Le indagini sono iniziate grazie al coraggio di una vittima he ha denunciato i suoi aguzzini.
È stato accertato che le vittime si erano rivolte al gruppo per recuperare dei soldi ma oltre a non aver recuperato il proprio denaro sono state costrette a versare loro ingenti somme per la parcella.
Le richieste di denaro avanzate dagli indagati oscillavano da 1.000 a 30.000 euro in relazione alla disponibilità economica delle vittime; in taluni casi quest’ultime sono state costrette a consegnare orologi di valore, marca Rolex, ricaricare carte prepagate o noleggiare autovetture per conto dei soggetti arrestati.
Nell’ambito delle indagini è stata inoltre sequestrata una pistola scenica marca Bruni mod. 92, compresa di 50 cartucce e documentazione probatoria relativa ai prelievi di denaro effettuati dalle vittime estorte.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cronaca/vittime-due-volte-promettevano-di-recuperare-dei-soldi-ma-poi-minacciavano-i-clienti/49580