«

»

Nov 26 2014

Stampa Articolo

Da agricoltore a tassista di prostitute per amore

TORINO – Innamorato di una prostituta ha organizzato una spedizione punitiva per amore della sua “fidanzata”. Un agricoltore è diventato tassista di prostitute per compiacere se stesso e la sua nuova fiamma, una ragazza nigeriana che si prostituisce a San Carlo Canavese. Un giorno, pèrò, il posto di lavoro della donna era occupato da altre ragazze e quindi l’uomo ha organizzato un spedizione punitiva per sgombrare l’area e ripristinare lo status quo. Due donne nigeriane sono state aggredite da cinque persone con una mazza di legno, calci e pugni. Entrambe le vittime sono state portate in ospedale: una con la faccia tumefatta e ha rischiato di perdere un occhio e l’altra con varie contusioni sul corpo. La banda è stata individuata e fermata dai carabinieri. Si tratta di Ben Oboh Ehigiuna, 34 anni, nigeriano abitante a Torino, Marcello Ghella, 59 anni, agricoltore di San Francesco al Campo e la fidanzata Loveth Ojo, 23 anni, nigeriana senza fissa dimora. Sono accusati di tentato omicidio, rapina e lesioni. Restano da identificare altri due membri del commando. Il raid punitivo è avvenuto il 4 novembre scorso e gli arresti sono avvenuti la settimana scorsa.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cuorgne/da-agricoltore-a-tassista-di-prostitute-per-amore/33933