«

»

Set 07 2020

Stampa Articolo

L’Anfiteatro Morenico d’Ivrea ospita IT.A.CÀ, il Festival del turismo responsabile

L’Anfiteatro Morenico d’Ivrea ospita IT.A.CÀ, il Festival del turismo responsabileL’Anfiteatro Morenico d’Ivrea ospiterà una tappa di IT.A.CÀ, il Festival del turismo responsabile, tra il 10 e il 13 settembre, e toccherà i comuni di Ivrea, Montalto, Borgofranco e Chiaverano.
Fare turismo non è solo svago e vacanza, ma anche responsabilità verso i luoghi visitati, le comunità locali e l’ambiente. Il festival IT.A.CÀ nasce a Bologna 12 anni fa proprio come risposta al periodo di crisi economica che aveva travolto il nostro paese: i promotori decisero di cambiare rotta ai viaggi rimanendo a casa.
Non spingersi più dall’altra parte del mondo, ma viaggiare nei nostri luoghi, alla scoperta di questo meraviglioso paese. Un viaggio in una prospettiva – culturale e civica – differente.
Nello specifico, negli anni, il festival ha avuto una risonanza crescente a livello nazionale fino a comprendere 21 territori in 11 regioni italiane coinvolgendo oltre 700 realtà locali, nazionali e internazionali. Il nutrito cartellone di eventi proposto a ogni edizione definisce percorsi di promozione turistica locale in diverse regioni, territori e città,
sviluppando un’immagine unitaria del territorio in chiave di sostenibilità e responsabilità.
IT.A.CÀ mira a influenzare positivamente il comportamento del turista, concentrandosi su di esso come “cittadino temporaneo” e responsabile. Il festival immagina un mondo in cui le persone comprendono che le dinamiche economiche, la soddisfazione del turista e la protezione dei patrimoni naturali, sociali e culturali sono indissolubilmente connessi.
La biodiversità dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea (AMI) è racchiusa in quella culla geologica e culturale che la lingua glaciale, nei millenni, ha disegnato nella morfologia del paesaggio. Racchiude in sé pianura, collina, paesaggio prealpino, campi estesi, laghi glaciali, vitigni antichissimi. Ma ancora, versanti boschivi selvatici e misteriosi che lasciano spazio a una stratificazione di tradizioni popolari, personaggi leggendari, un passato che porta le orme dell’antica Roma e di un medioevo bellicoso raccontato dai castelli che ancora oggi rimarcano orgogliosamente effigi di antichi poteri. Un territorio – quello dell’anfiteatro morenico – che per tutto il ‘900 è stato segnato dalla resistenza alla brutalità della guerra ma anche dalla genialità dell’industria olivettiana, cosmopolita, avanguardista e utopica. La prima tappa di IT.A.CÀ nell’AMI cerca di rendere omaggio a questa biodiversità.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/eporediese/lanfiteatro-morenico-divrea-ospita-it-a-ca-il-festival-del-turismo-responsabile/53720