«

»

Ago 07 2020

Stampa Articolo

Sere FAI d’Estate al Castello di Masino

Sere FAI d’Estate al Castello di MasinoIl FAI, Fondo Ambiente Italiano, lancia le Sere FAI d’Estate. Nel mese di agosto 2020 si allunga fino a tarda sera l’orario di apertura dei beni architettonici, per diluire l’afflusso di pubblico garantendo totale sicurezza, ma soprattutto per offrire un’inedita esperienza di visita, arricchita da una eterogenea proposta di eventi appositamente pensati per le sere d’estate, tutti con prenotazione obbligatoria sul sito www.serefai.it.
Il ricco calendario delle Sere FAI d’Estate coinvolge 23 beni della Fondazione, dalla Lombardia alla Sicilia, dal Piemonte alla Sardegna, dalle Marche alla Puglia. In programma eventi ricreativi, ludici e sportivi, o solo di piacevole svago serale, ma anche e soprattutto attività culturali, come visite o passeggiate guidate, incontri e concerti, laboratori e lezioni a tema, con particolare attenzione alla “cultura della natura”, ovvero alla promozione della conoscenza del patrimonio verde, di paesaggio e ambiente, del nostro Paese, al fine di una sua più efficace e diffusa tutela e valorizzazione.
Venerdì 7 e 14 agosto il Castello e Parco di Masino a Caravino resteranno straordinariamente aperto fino a mezzanotte e proporranno le speciali visite guidate di Astronomi per una notte per scoprire la nascita dell’astronomia moderna sulle orme dell’abate Tommaso Valperga di Caluso, protagonista della storia del castello tra Settecento e Ottocento e membro della famiglia che lo ha abitato fino al 1987, letterato, matematico, esperto di lingue orientali, raffinato collezionista, primo direttore dell’Osservatorio Astronomico di Torino, insieme ad Antonio Vassalli Eandi, e tra gli scopritori di Urano. Il percorso si snoderà tra preziose pubblicazioni – come i rari volumi di Galileo, raccolti nella Biblioteca di Masino e proibiti fino al 1966 – e strumenti di osservazione che hanno dato inizio allo sviluppo delle moderne tecniche di osservazione dello spazio. La visita toccherà anche le nove meridiane e orologi astronomici dipinti alla metà del Seicento sulle facciate delle Terrazze degli Oleandri e dei Limoni, restaurate dal FAI. Qui si potranno osservare le stelle e, con un po’ di fortuna, lo sciame delle Perseidi.
In esclusiva, sabato 7 agosto, grazie alla collaborazione con l’Osservatorio Astronomico di Alpette e con il professor Walter Ferreri, sarà possibile scrutare il cielo notturno con uno speciale telescopio che permetterà l’osservazione ravvicinata delle stelle e di Saturno, particolarmente visibile quest’anno, in totale sicurezza. Si consiglia di indossare abiti comodi e di portare con sé una coperta e un repellente per zanzare.
Per informazioni sul calendario delle SERE FAI D’ESTATE e per prenotazioni: www.serefai.it
Per ulteriori informazioni sul FAI: www.fondoambiente.it

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/eporediese/sere-fai-destate-al-castello-di-masino/53440