«

»

Ago 28 2020

Stampa Articolo

A Chivasso le mostre “Io resto a casa” e “I Bambini raccontano”

A Chivasso le mostre “Io resto a casa” e “I Bambini raccontano”E’ stata inaugurata mercoledì mattina, 26 agosto, a Palazzo Einaudi, la mostra fotografica “Io resto a casa” curata dall’associazione Circolo Fotografico No Pixel con il patrocinio del Comune di Chivasso.
L’esposizione, inserita nel programma delle celebrazioni della festa patronale del Beato Angelo Carletti, sarà aperta al pubblico fino al prossimo 2 settembre ed ospita una selezione degli oltre 400 scatti realizzati durante il lockdown causato dall’emergenza coronavirus.
“La mostra è nata con l’intento di dimostrare che si potevano scattare delle belle fotografie anche restando a casa – ha dichiarato Riccardo Murrau, presidente del Circolo Fotografico No Pixel -. Le persone che hanno partecipato all’iniziativa hanno scattato una foto al giorno per tutta la durata del lockdown: le matite colorate, la frutta, la verdura e oggetti che solitamente non vengono presi in considerazione sono diventati protagonisti dei loro scatti. Questa mostra è la dimostrazione che ogni cosa può diventare interessante, ma è anche la testimonianza di quanto accaduto in questi mesi di clausura forzata. Siamo contenti del risultato ottenuto e ringraziamo l’amministrazione comunale che si è offerta di stampare le foto e di farne una mostra”.
Giovedì mattina, 27 agosto, nella Sala del Consiglio comunale, si è svolta l’inaugurazione della mostra “I Bambini raccontano”, una raccolta di brevi racconti e disegni realizzati dai bambini e dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo Dasso e dell’Istituto Comprensivo Mazzucchelli durante il periodo del lockdown.
L’iniziativa è stata promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chivasso, che ha coinvolto i giovani chivassesi invitandoli a scrivere brevi racconti, o creare dei disegni, nei quali poter dare voce alla propria fantasia. Il tema era libero e poteva essere riferito al momento contingente, oppure al futuro. Gli elaborati sono stati inseriti sulla pagina facebook della Biblioteca Movimente e sono stati quindi trasformati in una mostra. I ragazzi della 5 U della Scuola Primaria “L.Savia” di Castelrosso hanno invece realizzato una piccola guida turistica alla scoperta dei borghi più belli d’Italia.
Tutte le opere resteranno esposte dalle 9 alle 12 nella Sala del Consiglio comunale fino al 29 agosto. L’iniziativa rientra nei festeggiamenti patronali del Beato Angelo Carletti ed è stata curata dalla Biblioteca Civica Movimente.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/home/a-chivasso-le-mostre-io-resto-a-casa-e-i-bambini-raccontano/53630