«

»

Lug 10 2012

Stampa Articolo

Alla Rocca di Sparone la rievocazione storica di Re Arduino (Guarda il video)

GUARDA IL VIDEO

SPARONE –È l’antica Rocca Arduinica di Sparone ad essere stata protagonista di una tre giorni dove il Medioevo, con i suoi costumi, i suoi duelli, le sue tradizioni, è tornato a rivivere in paese, con la rievocazione storica di Re Arduino, giunta quest’anno alla sua XVI edizione, che si è svolta da venerdì 6 a domenica 8 luglio. Una passeggiata sulla strada tra i boschi che conduce fino alla Chiesa di Santa Croce, sul cui piazzale è stato ricostruito un vecchio campo, dove figuranti hanno dato vita a dimostrazioni di arti e mestieri, tiro con l’arco, duello con spada e scudo mentre visite guidate raccontavano di affreschi di recente restaurati risalenti al XVI secolo.
Nata nel 2011, la collaborazione tra i tre gruppi storici, La Motta di Sparone, Rievocando Fruttuaria di San Benigno Canavese e Speculum Historiae di Rocca Canavese, si pone l’obiettivo di creare un circuito tra le manifestazioni organizzate dai gruppi stessi, riconducibili alla storia di Re Arduino. Non è mancato il convegno, il corteo storico e la rappresentazione storico teatrale sulla vita di Arduino, Marchese di Ivrea e Re d’Italia, ma per l’edizione 2012 la volontà degli organizzatori è stata quella di un appuntamento più semplice, non tanto incentrato sulla grande rievocazione in paese, quanto, ha sottolineato Pietro Bertoldo, Presidente del Gruppo La Motta, «volto a valorizzare la Rocca, incentrato cioè su un luogo suggestivo, immerso nel verde, a cui occorre dare il giusto valore.» A piccoli gruppi le persone non hanno rinunciato ad “arrampicarsi” verso quel luogo isolato dove ad attirare l’attenzione sono stati anche i rapaci e quel cucciolo di civetta, addormentato tra le mani di chi a tutti gli effetti è diventata la sua mamma.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/home/alla-rocca-di-sparone-la-rievocazione-storica-di-re-arduino/4336