«

»

Feb 10 2018

Stampa Articolo

Francesca Olivero Feraudo è la Mugnaia dello Storico Carnevale di Ivrea 2018

Violetta, la forza di Francesca: “Sono sicura  che Ivrea saprà accogliermi e proteggermi ed io spero di far sentire tutti felici.”                                                              mugnaia 1GUARDA L’INTERVISTA – I primi scatti con i fotografi, le prime interviste con i giornalisti, il vestito bianco con il lungo strascico indossato per la prima volta resteranno per sempre nel cuore di chi, giorno dopo giorno, si appresta ad impersonare l’eroina dello Storico Carnevale di Ivrea: Violetta.
Ogni anno infatti, a pochi giorni dall’uscita dal balcone del Palazzo Municipale e nel riserbo più totale, la Vezzosa Mugnaia, si presenta alla stampa.
Con garbo ed eleganza le viene chiesto di parlare di sè e delle tante emozioni che la portano a vivere una storia meravigliosa, come in una fiaba. Lo sfondo infatti è quello di un Castello, e la figura di Violetta è il simbolo della libertà ritrovata contro la tirannia e la forza che invita al coraggio di sapersi ribellare ad ogni forma di violenza: ed è un invito alla solidarietà. Una solidarietà di pensiero affinchè tutti, uomini e donne, siano chiamati a fare la differenza. Una grande responsabilità per Francesca Olivero Feraudo, che sulla scia di un’idea nata da alcune “donne del Carnevale” diventa, in questa edizione 2018, “Violetta la forza delle donne”, simbolo della campagna di sensibilizzazione. Violetta è chiamata a rappresentarne coraggio e dignità.
mugnaia 3“Questo progetto partito dalle donne del Carnevale – ha sottolineato Francesca – è stato da subito abbracciato dall’intera città e in questo sta la sua importanza. Per me è un orgoglio essere chiamata ad impersonare un personaggio così importante; ci tengo davvero tanto perché la donna deve sentirsi protetta e ben voluta sempre, ma al tempo stesso deve sentirsi libera di poter fare, deve essere sostenuta. Questo è un progetto che mi appartiene.”
Gli occhi di Francesca sorridono alle telecamere, il suo sguardo trasmette vivacità e al tempo stesso un senso di piacevole spensieratezza, con la gioia di volerci provare. Affiorano dunque le prime sensazioni di una manifestazione che la vede protagonista assoluta al fianco del suo Generale, Massimiliano Gamerro. Ufficialmente non si conoscono ancora, ma lei gli è già passata accanto, come tante persone hanno fatto in questi giorni di cerimoniali scanditi nel tempo. “Fino ad ora – ha continuato Francesca parlando della mattinata al Castello di Pavone – è stato un susseguirsi di belle sensazioni e di incredibili emozioni. Qualcosa di surreale all’inizio; poi, piano piano, credo di essermi sciolta.”
mugnaia con marcellomugnaia con stepSposata con Marcello dal settembre del 2011, Francesca è mamma di Lorenzo, 7 anni appena compiuti, e di Caterina che a gennaio ne ha fatti 5. Entrambi chinesiologi ed osteopati, il loro amore nasce nel 2006, sui banchi dell’Università ed è il frutto di una simpatica disattenzione. “Ci siamo conosciuti alla Facoltà di Scienze Motorie. Tutti e due non eravamo stati attenti ad un cartello che avvisava della sospensione della lezione di biologia; ci siamo quindi presentati in aula ed eravamo gli unici.”
Francesca oggi si occupa di attività fisica adattata, riabilitazione, ginnastica individuale personalizzata, e giocomotricità con i bambini in età prescolare, dai 2 ai 5 anni; un’ attività che svolge insieme ad altri ragazzi esperti nel campo. “Un lavoro meraviglioso. Non si potrebbe chiedere di più.” continua….
tot pubbl

Per la realizzazione dello speciale della GAZZETTA DEL CANAVESE dedicato alla Mugnaia 2018, ringraziamo i nostri sponsor:
CERAMICHE CIELLE – SPINETO DI CASTELLAMONTE – www.ceramichecielle.it
BVL SERRAMENTI – SCARMAGNO – www.bvlserramenti.com
MAGAZZINO DELLA SCARPA – CASTELLAMONTE – www.magazzinodellascarpa.it
ATELLIER GRUPPO CI-DUE – CALUSO – www.gruppoci-due.com
IL FOCOLARE – SAN MARTINO – www.ilfocolare.it
MONNALISA BISTROT – MONTALENGHE – www.monnalisabisrot.com
RISTORANTE MONNALISA – OZEGNA – www.monnalisaozegna.com
IL GELATO IN GIARDINO – STRAMBINO
AUTOSCUOLA VALLE – STRAMBINO
MERCERIA CRISTINA – IVREA
ORTOFRUTTA GAMERRO – STRAMBINO
MARA GENTA TESSUTI STOCK – CALUSO
CORSI PRIMO SOCCCORSO BLSD E PBLS – www.damasio.it
IDEE CREATIVE – Fb www.facebook.com/profile.php?id=100012479190887
LES CHOSES ERBORISTERIA – STRAMBINO
AGRITURISMO AL MULIN – FRAZ. PRANZALITO SAN MARTINO
CANTINA DELLA SERRA – PIVERONE – www.cantinadellaserra.it
SCARCELLA PNEUMATICI – OZEGNA

Poi ci sono gli aspetti più intimi e personali che spingono a scegliere una strada piuttosto che un’altra. Volontaria UGI, Unione Genitori Italiani, Francesca ha scelto di portare un po’ di allegria e di buon umore ai bambini che ne hanno bisogno, ed alle loro famiglie.
“Tutta la strada che ho percorso da quando ero bambina ad oggi mi ha portata qua e non posso che essere contenta. Sono arrivata in una città che mi ha accolto benissimo; ho conosciuto una famiglia, quella di mio marito, che da subito mi ha fatta sentire a mio agio, mentre la mia famiglia mi ha sempre spinta a fare quello in cui credevo.”
mugnaia con annarosaIl ricordo va indietro nel tempo, quando nel 1986 ricoprì il ruolo di Vezzosa Mugnaia, la suocera di Francesca, Annarosa Esposti Feraudo. “Vicino a me si è comportata come una mamma, emozionata ma rispettosa della parte che andavo a ricoprire, tanto da tirarsi indietro per paura di togliermi qualcosa. Spesso l’ho chiamata perché avevo bisogno del suo sostegno e della sua presenza. Anche questa mattina ha saputo essermi vicina con amore e con occhio discreto.”
Originaria della Valle di Susa, Francesca è stata anche volontaria a Torino 2006: “È proprio il periodo in cui ho conosciuto Marcello – ha raccontato – Giorni di festa dall’atmosfera magica con concerti, divertimento e persone che arrivavano da tutto il mondo: uno splendido contorno per far nascere un bell’amore.”
mugnaia 2Lo stesso contorno di interesse, vivacità, emozioni che la Vezzosa Mugnaia si appresta a vivere in questi giorni di Carnevale. L’impatto sarà fortissimo, migliaia di occhi saranno puntati su di lei, il popolo festante la acclamerà, e sarà in quel momento che l’emozione giocherà il ruolo più importante; tensione e paura dureranno pochi secondi perché a vincere, come sempre, sarà il desiderio di riuscire a trasmettere l’entusiasmo e la gioia, che il sorriso di Violetta saprà donare. E la folla sarà lì ad applaudirla.
“Sono sicura che Ivrea saprà accogliermi e proteggermi ed io spero, metaforicamente parlando, di riuscire ad abbracciarla tutta e di far sentire tutti felici.”
Insomma, nonostante le restrizioni dettate dai piani di sicurezza, l’edizione 2018 aprirà le porte ad un bel Carnevale, con meno persone in piazza, certo, ma per questo non diverso nella voglia e nel desiderio di divertirsi. “La qualità non cambierà – ha concluso Violetta – Le persone saranno lì per far festa; ci sarà più colore perché tutte le squadre saranno presenti e questo significa partire bene. Una cosa che parte bene, se fatta tutti insieme, non può che continuare ancora meglio.”
Karen Orfanelli

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/home/francesca-olivero-feraudo-e-la-mugnaia-dello-storico-carnevale-di-ivrea-2018/40930