«

»

Ott 23 2020

Stampa Articolo

Il Piemonte aspetta i soldi del recovery fund

La sfida che attende la Regione nei prossimi mesi è progettare l’utilizzo dei probabili 8/9 miliardi del Recovery Fund che dovrebbero supportare l’economia piemontese. Questo è quanto emerso in Terza Commissione con l’illustrazione dell’assessore regionale Andrea Tronzano della parte concernente le attività produttive del Documento di economia e finanza regionale (Defr) 2021/2023.
“Siamo in un momento difficile e l’impegno, ribadito dall’assessore, è quello di utilizzare al meglio le risorse per sostenere il tessuto produttivo piemontese” ha commentato il presidente della Commissione, Claudio Leone. “Dovremo proporre progetti immediatamente cantierabili – ha spiegato Tronzano – per l’utilizzo delle risorse del Recovery Fund che dovrebbero toccare al Piemonte. Questo perché tali somme dovranno essere spese entro il 2023 e rendicontate entro il 2025”. Tutto ciò in base a quanto è stato discusso nella riunione tra Governo e Regioni alla presenza del Ministro per gli Affari europei Vicenzo Amendola in merito all’utilizzo delle risorse stesse.
L’Assessore Andrea Tronzano ha pure evidenziato come, nell’ambito della programmazione 2021-27, si punterà a valorizzare al massimo le eccellenze piemontesi nella ricerca, nell’alta tecnologia e nei settori strategici dell’aerospazio e dell’automotive attraverso “La città dello Spazio” e il “Manufacturing center”.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/home/il-piemonte-aspetta-i-soldi-del-recovery-fund/54420