«

»

Set 03 2020

Stampa Articolo

La scultura in movimento per il nuovo Polo Culturale di Rivarolo

La scultura in movimento per il nuovo Polo Culturale di Rivarolo 1Da domenica 30 agosto il parco della nuova sede del Liceo Musicale di Rivarolo è animato dalle opere dello studio di scultura Scaramella, attrici della mostra I-Statue, in concomitanza con gli eventi musicali in programma. Con questa mostra ScaramellaStudio di scultura reagisce all’isolamento forzato di quest’ultimo periodo, presentando dieci opere che esprimono l’identità artistica dello Studio stesso basata sulla storia e sulla cultura classica.
Opere vestite di colori e segni provenienti dal mondo dell’immaginazione e dell’informatica, attraverso un percorso in cui il presente diventa futuro, dove la creatività si fonde con la robotica, interpretazioni dell’evoluzione creativa.
Il primo evento della rassegna “VILLAèARTE” si è svolto nel pomeriggio di domenica 30 agosto durante il quale gli ospiti sono stati accolti in un’atmosfera definita dagli stessi spettatori di “rara eleganza e discrezione”. Undici ragazze attraverso l’espressione motoria del corpo hanno dato vita e movimento alle opere statuarie in una performance curata dal coreografo e ballerino Daniele Trastu dal titolo “Metamorphoseon”: una metafora di cambiamento, di come le interazioni tra le persone portino a evoluzioni inattese, a volte imprevedibili. Un invito a coltivare le relazioni, a nutrirsi di scambio, di incontri, di diversità. Un invito a non rimpiangere il passato, a favorire il cambiamento di stato, senza forzarlo, ad abbracciare le trasformazioni.
La scultura in movimento per il nuovo Polo Culturale di Rivarolo 2’emozione contenuta nella gratificazione di vedere che oltre trent’anni di attività dell’associazione Liceo Musicale di Rivarolo ha contribuito alla crescita di artisti di respiro internazionale a testimonianza che la musica può accompagnare e impreziosire l’inizio di carriere in diversi mondi dello spettacolo. Come ha sottolineato la direttrice artistica Sonia Magliano, durante la performance erano presenti tre generazioni dei trascorsi della stessa associazione: in primis gli scultori professionisti Samuele e Ugo Scaramella che ne avevano frequentato i corsi di chitarra ai tempi in cui presso l’associazione si svolgeva solo attività di musica classica, poi alcune ospiti fra le danzatrici quali Dana Marchino, Silvia Melis e Elena Passannanti le quali ne hanno seguito il momento in cui l’istituto rivarolese è diventato un polo di studio di Musica, Danza e Teatro ed ora si stanno affacciando al mondo del professionismo della danza studiando presso prestigiose accademie nazionali, fino a vedere fra il pubblico i più piccoli fra cantanti, musicisti e ballerini che ne stanno vivendo la piena trasformazione in Polo Culturale a 360°.
Per tutte le informazioni più specifiche a riguardo dei prossimi appuntamenti si potrà contattare l’associazione Liceo Musicale di Rivarolo attraverso l’indirizzo mail segreteria@liceousicalerivarolo.it oppure telefonando a partire dal 1° settembre tutti i giorni tranne il sabato dalle 16.00 alle 19.30 ai numeri 320 7297173 oppure 0124 25582.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/home/la-scultura-in-movimento-per-il-nuovo-polo-culturale-di-rivarolo/53696