«

»

Dic 07 2017

Stampa Articolo

Pediatria: tanti doni per il reparto dell’ospedale di Ivrea

Pediatria tanti doni per il reparto dell'ospedale di IvreaIVREAGUARDA L’INTERVISTA  “Un pensiero per la pediatria”. Poche parole per riassumere l’importanza della tanta generosità che negli ultimi due anni ha visto numerosi benefattori donare al reparto di pediatria dell’Ospedale di Ivrea alcuni ausili capaci di aiutare bimbi e genitori ad affrontare con maggiore confort la permanenza in ospedale. “Un reparto che suscita tenerezza – ha sottolineato il direttore Affif Barbara – dove l’umanizzazione dello stesso diventa obiettivo fondamentale al quale guardare con attenzione”. L’elenco è lungo ed il ringraziamento è a 360 gradi: privati cittadini, Associazioni come l’UGI (Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini), l’Ordine delle Mugnaie di Ivrea, il Vespa Club Ivrea), organizzazioni come l’Asilo Nido Olivetti, e ancora un medico ginecologo dell’Azienda andato in pensione, tutti insieme, insomma, per donare sollievo ai piccoli pazienti ed alle loro famiglie. E mentre il reparto respira l’atmosfera del Natale con l’albero addobbato, il presepe, e i tanti festoni ad arricchire il corridoio colorato ed accogliente, poco più in là si è svolta la conferenza stampa di presentazione dei tanti doni ricevuti a cui è andato il più sentito grazie: quattro poltrone letto per i genitori dei bimbi ricoverati, tre letti elettrici per adolescenti, un apparecchio per l’ossigenoterapia, un’incubatrice neonatale da trasporto, un carrello per visita medica, due poltrone per facilitare l’allattamento, due fasciatoi, diversi tablet per i più piccoli e i più grandicelli, una lavagna digitale con giochi, una raccolta di libri, abbonamenti a riviste, donazioni che hanno permesso il finanziamento del progetto psicologa o il progetto gioco motricità con il calendario 2018. “Belle azioni che ci fanno pensare – ha sottolineato il dr. Mario Traina, direttore sanitario dell’Asl TO4 – E’ importante notare come da eventi belli come un anniversario di matrimonio o tristi come la perdita di un figlio nascano situazioni estremamente positive, capaci di trasmettere un messaggio di ottimismo ed attenzione per la vita ,che va avanti.”
Bambini tanto fragili quanto forti a cui guardare con estrema attenzione, specie in un periodo così delicato come il passaggio in ospedale. Da qui la necessità di rendere il più confortevole possibile il periodo di degenza dei bambini e dei loro genitori perché “umanizzare un ospedale – ha continuato Traina – significa migliorare la vita futura delle persone.”
Karen Orfanelli

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/home/pediatria-tanti-doni-per-il-reparto-dellospedale-di-ivrea/40540