«

»

Gen 06 2020

Stampa Articolo

Una zona a tutela della nidificazione del gipeto nel Parco del Gran Paradiso

Torna a nidificare per il quinto anno consecutivo in Valle di Cogne, nel versante valdostano del Parco Nazionale Gran Paradiso, il Gipeto, avvoltoio che si era estinto nel 1913 e che recentemente è tornato a riprodursi nelle valli dell’area protetta, grazie a un progetto internazionale di reintroduzione in corso sulle Alpi da oltre un trentennio. La coppia di gipeti che negli scorsi anni ha nidificato ha nuovamente scelto le pareti rocciose della Valnontey per realizzare il proprio nido; il piccolo nucleo costituisce la metà delle coppie di questa specie attualmente presenti sulle Alpi occidentali italiane.
Alcune specie sono particolarmente sensibili alla presenza umana e risentono in misura maggiore del disturbo che possiamo arrecare. Proprio per questi motivi è stata istituita una zona di protezione in Valnontey, in cui è proibito l’accesso all’area e il disturbo dei siti di nidificazione, comprese le attività di osservazione ravvicinata per foto e riprese, l’uso dei droni, oltre al divieto di arrampicata su alcune cascate di ghiaccio (coinvolte dalla zona di protezione sono quelle denominate: Gusto di Scozia, Flash Estivo, Flash Estivo colonnata centrale, Fiumana di money, fallo di plutone, coupè di money, Mistiria, Coupè money variante, cascata della pazienza, Cascata della rassegnazione, meeting 2000, Sweet Valentina, voglia di tenerezza).

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/home/una-zona-a-tutela-della-nidificazione-del-gipeto-nel-parco-del-gran-paradiso/50370