«

»

Giu 11 2020

Stampa Articolo

La Maggioranza in Regione nega la Commissione d’Inchiesta sulla Fase 1

La Maggioranza di centro destra in Consiglio Regionale nega l’istituzione della Commissione d’Inchiesta né d’Indagine sulla gestione dell’emergenza Coronavirus.
“Una fuga – dice il Consigliere Silvio Magliano del Gruppo dei Moderati – peraltro motivata a verbale nella maniera peggiore: con un intervento, quello del Capogruppo leghista Preioni, il cui contenuto sarebbe stato perfetto, al contrario, per sostenere l’istituzione di una tale Commissione: è vero che la medicina territoriale ha fatto fatica, in questi mesi; è vero che è stato reale e drammatico il problema delle RSA; è vero che gli ospedali hanno, per fortuna, tenuto botta. È, o meglio sarebbe, interesse della stessa Maggioranza in carica dotarsi degli strumenti per capire se i nominati della Giunta precedente abbiano, o meno, live sponsorlavorato al meglio. Invece, i colleghi di centrodestra hanno fatto di tutto per rallentare il percorso di accertamento delle eventuali responsabilità. Non servono (e non ci sono) altre forme giuridiche: esiste la Commissione d’Indagine o d’Inchiesta. Ed è sufficiente. Il mio appello: non perdiamo altro tempo e facciamo chiarezza. Non per noi: per i piemontesi. Pur non condividendo del tutto l’approccio autonomista di questo centrodestra e pur rifiutando politicamente ed eticamente la logica del “baratto politico”, avremmo accettato di mettere all’ordine  del giorno il tema dell’autonomia pur di procedere spediti sul fronte dell’individuazione della verità su questi mesi di emergenza. Invece, nulla di fatto. Una scelta politica della quale, almeno, prendersi la piena responsabilità, senza fare paragoni inconsistenti con scelte analoghe di altri Enti.”

“Ci chiediamo di cosa abbiano tanto paura Cirio e Icardi? – commenta Marco Grimaldi, capogruppo di Liberi Uguali Verdi in Regione – Se temono una semplice Commissione di indagine consiliare chissà cosa pensano dinnanzi alle notizie delle inchieste aperte dalle procure piemontesi.”

“Lanciamo un ultimo appello pubblico – dice Raffaele Gallo del PD – per l’avvio di una Commissione speciale che faccia chiarezza, e ponga le basi per migliorare il sistema sanitario.”

“I cittadini meritano trasparenza, devono sapere come è stata gestita la Fase1 – dicono al Movimento 5 Stelle – Allo stesso tempo la politica ha il dovere di individuare le criticità e migliorare la macchina regionale per non farsi trovare impreparata in vista di eventi simili in futuro. La Commissione che abbiamo richiesto non è un tribunale della Santa inquisizione, ma uno strumento legittimo previsto dallo Stato regionale ed utile per fare chiarezza. Lo meritano i Piemontesi, le vittime del Covid e le loro famiglie.”

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cronaca/la-maggioranza-in-regione-nega-la-commissione-dinchiesta-sulla-fase-1/52867