«

»

Ott 16 2018

Stampa Articolo

Visite sportive in nero a Lanzo e Ciriè

Visite sportive in nero a Lanzo e CirièTORINO – Al momento di rilasciare i certificati medici per attività sportiva agonistica non rilasciavano ricevute fiscali e di conseguenza non dichiaravano i loro compensi all’Erario.
Nonostante l’idoneità a svolgere attività sportive agonistiche debba essere obbligatoriamente certificata su moduli numerati predisposti dall’A.S.L., due medici, con studio a Ciriè e a Lanzo Torinese, al momento di
rilasciare i certificati, “dimenticavano” di emettere la prescritta ricevuta fiscale per la prestazione resa.
I Finanzieri della Tenenza di Lanzo Torinese hanno ricostruito, dopo una breve indagine, il giro dei certificati sportivi rilasciati annualmente dai due dottori.
Per uno dei due, inoltre, è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Ivrea.
Dovrà spiegare ai Magistrati l’utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti che venivano emesse da un altro studio medico di Trofarello; il medico, come hanno ricostruito i Finanzieri ha stipulato, con lo studio compiacente, un finto contratto di noleggio, a prezzi esorbitanti, di attrezzatura medica. Il tutto finalizzato a
“gonfiare” i costi e quindi a pagare meno tasse.
Entrambi, come detto, sono stati denunciati alla Autorità Giudiziaria eporediese per i reati
fiscali.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/cronaca/visite-sportive-in-nero-a-lanzo-e-cirie/44925