«

»

Lug 11 2013

Stampa Articolo

A Noasca la montagna dei Re

NOASCA – Un viaggio indietro nel tempo all’epoca di Vittorio Emanuele II e delle grandi battute di caccia sui ripidi versanti della Valle Orco, tra cavalli, antichi fucili e case di caccia degne di un sovrano: torna Noasca da Re.
Si dice che Re Vittorio Emanuele II si recasse nella riserva del Gran Paradiso, allora riserva privata di caccia, in estate, di solito nel mese di agosto, e vi si fermasse anche quattro settimane. Non si muoveva da solo, il sovrano: erano infatti più di 250 gli uomini che componevano l’imponente seguito reale, perlopiù abitanti delle valli limitrofe, che svolgevano le mansioni di battitori e portatori, un piccolo esercito ingaggiato per il piacere di un re bonario e amichevole, amante della caccia e delle montagne.  Da allora è trascorso più di un secolo e molte cose sono cambiate: la riserva di caccia è diventata un’area protetta, un paradiso per stambecchi e camosci, che trovano qui un ambiente ideale per vivere e riprodursi, il re non c’è più, ma quelle atmosfere affascinanti e lontane rivivono identiche ad allora per un intero weekend, il 20 e 21 luglio.
Durante il fine settimana sarà possibile assistere alla preparazione del campo tendato e alla pianificazione delle strategie di caccia, cenare all’aperto con il re e i suoi servitori (tutti abbigliati in costumi d’epoca) e, il giorno successivo, salire alla borgata Sassa, pranzare con il sovrano e assistere a “Fatta l’Italia, il Re…se la gode!”, commedia teatrale a cura della compagnia “Compagni di viaggio”, con la partecipazione di attori e figuranti della valle Orco.
Il programma di Noasca da Re
Sabato 20 luglio
– ore 17.30  Proiezioni di filmati storici del Gran Paradiso presso il centro visitatori di Noasca
– ore 18.30 “Preparando il campo”, tattiche e strategie di caccia d’un tempo raccontate da battitori e figuranti; i preparativi alla cenasaranno allietati da letture e racconti
– ore 20.30  cena all’aperto nell’accampamento del Re
Domenica 21 luglio
– ore 10.00 l’arrivo del re in paese, salita alla Chiesa parrocchiale accolto dal parroco e partecipazione alla S. Messa con il suo seguito. Al termine, il re si sofferma con i fedeli nella piazza antistante donando caramelle ai bambini
– ore 11.30 salita alla borgata Sassa – Pranzo frugale del Re e polenta per tutti (5 € a persona)
– ore 14.00-16.00: dimostrazione di equitazione; battesimo della sella per i bambini presso l’area sportiva
– ore 16 “Fatta l’Italia, il Re…se la gode!” commedia teatrale a cura della compagnia “Compagni di viaggio”, con la partecipazione di attori e figuranti della valle Orco.

Permalink link a questo articolo: http://www.damasio.it/valli/a-noasca-la-montagna-dei-re/25390